Lampade Fluorescenti Compatte: cosa sono, come funzionano, meglio utilizzare i Led?

Lampade Fluorescenti Compatte: cosa sono, come funzionano, meglio utilizzare i Led?

  admin  

 (171)    (0)    0

Oggi ho deciso di scrivere una guida sulle lampade fluorescenti compatte(FLC, spesso confuse con i modelli fosforescenti), una delle tipologie di lampadine ancora molto diffuse ed utilizzate in diversi ambienti ed ambiti della nostra vita.

La storia delle lampadine fluorescenti CFLI(ovvero con alimentazione integrata nell'attacco) inizia nei lontani anni '80(inventate da Nikola Tesla) per sostituire le precedenti versioni ad incandescenza(messe fuori produzione a partire dal 2012), offrendo dimensioni simili, lo stesso indice di resa cromatica, e temperatura della luce ma con un consumo energetico minore ed una durata molto superiore.

Le prime versioni SL prodotte da Philips avevano ancora l'alimentatore e lo starter incorporati e per questo motivo erano molto scomode e pesanti. Verranno sostituite successivamente da modelli con alimentatore già integrato nella vite della lampada.

L'interno della lampadina è formato da un tubo in vetro modellato e piegato diverse volte per ottenere una dimensione più compatta, rivestito poi al suo interno da una polvere fluorescente, gas nobili rari e una presenza sempre minore di mercurio(questa è la differenza principale dai tubi neon che hanno forma lineare).

Solitamente la lampada a fluorescenza compatta possiede 2 tipologie di attacco che possono distinguersi fra E27 oppure E14, per questo motivo dovrai fare attenzione a quale portalampada utilizzerai per il collegamento alla rete elettrica.

All'interno dell'attacco è già presente il reattore elettronico permettendo così una semplice sostituzione dai modelli ad incandescenza verso quelli fluorescenti, garantendo numerosi vantaggi in termini di consumo energetico, maggior leggerezza, maggior durata in ore di funzionamento, accensione istantanea e ripetuta(anche se è sempre preferibile impiegarli in ambiti con lunghi periodi di accensione) senza subir danni ed inoltre una minor propensione al fastidioso sfarfallio della luce.

Se hai deciso di utilizzare una fonte di illuminazione dimmerabile assicurati che la luce a fluorescenza che hai scelto di installare sia idonea all'installazione combinata con un dimmer varialuce(anche chiamato regolatore di luminosità).

Ecco un breve riepilogo delle caratteristiche che potrai trovare se sceglierai di acquistare questo tipo di lampade.

  • Potenze disponibili: da 4 watt a 35 watt. Nelle versioni Cfl sono disponibili anche potenze superiori dai 125w ai 400w.
  • Efficienza della luce: da 40 lumen/watt a 75 lm/w. Questo è il motivo per il quale è possibile ridurre il consumo di energia di 80%, pertanto una lampadina fluorescente da 20 watt renderà come un modello incandescente da 100 watt.
  • Emissioni luminose: da 200 a 3000 lumen.
  • Durata: dalle 6.000 ore alle 20.000 ore.
  • Colori: luce calda, luce fredda e luce neutra.
  • Rese cromatiche: >80
  • Attacco disponibile: E27 o E14(a vite, già dotato di alimentatore, starter interno ed elettrodi).

Come funzionano?

Dopo aver visto insieme i vantaggi e gli svantaggi principali ecco un piccolo pragrafo dove scoprirai come funzionano questi dispositivi.
Al passaggio della corrente elettrica proveniente dalla presa spina di casa il gas interno viene eccitato emettendo così radiazioni dell'ultravioletto. La sostanza fluorescente presente internamente tramite le radiazioni dell'ultravioletto sprigionerà luce.
Le polveri che fungono da rivestimento interno determinano le temperature di colore della luce che possono distinguersi fra luce calda, luce neutra oppure luce fredda a seconda del tipo di ambiente o necessità alla quale è necessario far fronte.

Dove posso buttare la vecchia lampada fluo? Uno dei principali svantaggi.

Dal momento che i modelli compatti contengono tracce di mercurio è necessario smaltirle in appositi centri di raccolta del proprio comune adibiti per la raccolta di questo materiale.
Non utilizzare il normale bidone dei rifiuti perchè questo porterebbe ad un inquinamento dell'ambiente. Questo dispositivo fa parte dei rifiuti speciali RAEE(Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) pertanto bisogna richiedere dove smaltire questi dispositivi.

Riflessioni: fluorescenti o led?

Dopo aver letto la guida saprai come queste lampade possono essere una buona alternativa alle ormai datate lampade ad incandescenza, tuttavia va fatta un'importante precisazione ovvero che ormai anche i modelli a fluorescenza compatta sono stati sostituiti dalle lampadine led e tubi led.
I led possiedono vantaggi ancora superiori rispetto a queste lampada, difatti il risparmio energetico è molto superiore, così come la velocità di accensione ed una durata ad oggi superiore rispetto qualsiasi altra fonte luminosa.
E' possibile inoltre integrarle con sensori di movimento, Dimmer(varialuce, regolatori di intensità luminosa), o essere comandate tramite applicazione per device connessi al wi-fi e telecomandi speciali. Hanno inoltre a disposizione molte più forme, misure e dimensioni per essere integrate praticamente dappertutto(basta pensare ai faretti led, pannelli led, tubi led, segnapassi ecc.. ecc..). Unico svantaggio fino qualche tempo fa era il prezzo, fattore che ultimamente si è allineato molto a quello delle precedenti versioni a fluorescenza.
Molti produttori hanno smesso o stanno smettendo di commercializzare questi dispositivi per diffondere in maniera sempre più intensiva i led, grazie anche ad uno smaltimento più semplice e rispettoso dell'ambiente.

Classe energetica

lampada a fluorescenza compatta luce

Come ben saprai anche in questo una lampada compatta può differire molto da una dello stesso tipo, consultando l'etichetta potrai trovare la classe energetica che può corrispondere ad una lettera compresa fra A e G.
Una fonte di illuminazione fluorescente con lettera A o superiore indicherà consumi più bassi, mentre una lettera B o C indicherà consumi più alti.
Di seguito trovi un esempio di classe energetica delle lampade FLC.

Potrebbe interessarti anche:

 (171)    (0)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Torna su