Lampadine led filamento: Cosa sono e quali vantaggi portano?

Lampadine led filamento: Cosa sono e quali vantaggi portano?

  admin  

 (190)    (0)    0

Brevettate durante l'anno 2014 la lampadine led a filamento sono un tipologia di lampada led con resistenza interna simile alle vecchie lampadine ad incandescenza o fluorescenza, che possiedono quindi uno stile e design vintage retrò classico ed una temperatura

di luce dai toni arancioni e caldi.

Ma cosa sono queste lampade? Come funzionano? Che differenza c'è con le lampadine led? Quali vantaggi si possono ottenere sfruttando la tecnologia led?

In questo articolo parleremo di tutti gli aspetti di queste lampadine e ti consiglierò anche dove poterle acquistare.

Differenze fra lampadine classiche e con filamento

Innanzitutto entrambi i modelli sono formati da un bulbo in vetro ma solamente all'interno del secondo modello possiamo trovare due o 4 filamenti fabbricati in vetro o zaffiro (mentre una volta erano prodotti in tungsteno) messi in posizione verticale, che ricordano le lampadine vintage di un tempo, creando una luce più diffusa a 360° all'interno dell'ambiente.

Queste barrettine dallo spessore di circa 0,5mm o 1mm saranno composti da tantissimi micro chip led di colore blu o rosso, dove verrà adagiata sopra uno strato di resina che determinerà il colore della luce emessa.

Una delle prime differenze si trova nel vetro, nei led a filamento questo è trasparente poichè all'interno è contenuto un gas termoconduttore composto da elio e azoto mentre nei modelli tradizionali il vetro del bulbo tende più al bianco opaco. Questa caratteristica è essenziale per impedire che il vetro esterno possa surriscaldarsi o appannarsi.

Esempio lampade filo led.

Nelle lampadine led tradizionali invece i led sono riposti in piani e la luce viene direzionata in un unico punto creando un fascio simile ad un torcia.

Da questa spiegazione è possibile comprendere che la differenza tra i 2 modelli è solamente nel posizionamento dei led, nel caso dei modelli a filamento i led sono presenti su un "filo" mentre in quelle tradizionali su più piani, questo sostanzialmente cambia la tipologia di diffusione della luce, che può quindi essere più direzionale o omogenea.

differenza lampade led con quella a filamento

Esempio lampadina led tradizionale

In entrambi i casi la potenza e la quantità di luce espressa in lumen è la medesima, che garantirà un ottimo risparmio energetico. Qui di seguito potrai vedere come grazie alla tecnologia led possiamo ottenere un altissimo risparmio, superiore al 90% rispetto i modelli ad incandescenza.

A differenza invece dei modelli fluorescenti, alogeni e incandescenti sicuramente la durata di vita della lampadina è nettamente superiore(oltre 30.000-50.000 ore di funzionamento continuo, circa il triplo dei modelli precedenti) ed inoltre non sono contenute sostanze tossiche e nocive.

Tecnologia led: in che maniera posso risparmiare?

fdsa

Dopo aver compreso le differenze tra i modelli led non ci resta che comprendere come la tecnologia led possa aiutarti ad abbassare i consumi elettrici sia per ridurre i costi in bolletta sia per avere un maggior rispetto dell'ambiente.

Innanzitutto basta considerare che la classe di efficienza energetica equivale parte come minimo da A+ arrivando a A++ nei modelli più performanti, quindi il risparmio energetico è molto più accentuato.

In questa sezione compareremo i modelli incandescenti a quelli led per vedere in maniera concreta come iniziare a risparmiare da subito, equiparando le potenze led con quelle ad incandescenza per ottenere la medesima resa.

Puoi sostituire una:

  • lampada ad incandescenza da 20 watt con una led da 4 watt.
  • lampada ad incandescenza da 40 watt con una led da 8 watt.
  • lampada ad incandescenza da 50 watt con una da 10 watt.
  • lampada incandescente da 75w con una da 15 watt.
  • lampada incandescente da 100 watt con una da 20 watt.

Opinioni Estetiche su Lampadine led a filamenti

gfds

Dopo aver spiegato in dettaglio che non vi sono sostanziali differenze fra le 2 versioni di lampade ma solo nella diffusione della luce e della disposizione dei led al'interno della lampada, la scelta viene presa solo a seconda delle personali preferenze estetiche.

La mia opinione personale è che se esteticamente apprezzi lo stile di arredamento vintage e retrò e preferisci i calori con tonalità di arancione/rosso piuttosto che i colori più bianchi e freddi dei led classici queste lampada sono sicuramente una delle scelte migliori anche per attività come alberghi, ristoranti, attività commerciali per la necessità di avere una luce non direzionale ma diffusa in tutto l'ambiente.

Non vi sono altre considerazioni se non quelle riguardanti queste differenze, se non sei una persona estremamente attenta allo stile di arredo e design puoi continuare ad utilizzare le tradizionali lampade.

Scopri altri articoli sull'illuminazione:

 (190)    (0)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Torna su